Mazurka "U Piccirillu"

Quest'estate alle Potedda, non avendo niente da fare, durante una delle tante serate, Rocco Migliazza, nostro paesano emigrato in provincia di Como, ha deciso di comporre una Mazurka in onore di Ringhio, il mio cagnolino, detto anche Piccirillo. Così una sera, ritiratosi prima del solito, in una mezz'ora ha scritto la Mazurka, spartito a seguire. Cerco qualcuno che, conoscendo la musica, sappia mettergli su un testo attinente, per poi poterne fare una canzoncina completa! A tale proposito gli amici di Slide-Show.net colgono l'occasione per inviargli un saluto "virtuale"!

Mazurka "U Piccirillu"

Ecco due foto dell'autore a mollo quest'estate a Montepaone:
Foto dell'autore Rocco Migliazza a mollo 1

Foto dell'autore Rocco Migliazza a mollo 2

Commenti

Ciao Rocco,fa piacere sapere che sei sempre in attività come compositore. I tuoi ex colleghi del supermarket dove prima lavoravi (niente nomi,per motivi ovvi di pubblicità involontaria)ti salutano,tu sai già chi. Ma,diamine,fatti vedere + spesso. Un saluto alla Calabria!

ricevo e pubblico le parole dello stesso autore della mazurka "U PICCIRILLU" Rocco Migliazza

1° RITORNELLO:
u piccirillo va a casa mo non va
u piccirillu va
tranquillo sempre se ne va
davanti a lui tutto sta
tatata, tatata, tatata
carico di un manto bianco
ooo, ooo, ooo
cje è tutto un dolce fiore

2° RITORNELLO
carico di un dolce gran profumo
che racchiude sempre un grande amore
davanti a lui tutto scorre liscio
dorato il manto che lo copre
di stelle luccicanti che
eee, eee, eee
dorme sempre su di lui
con il capo rovesciato su di lui.